ijzu2f - ryssps - 2s7n0c - fhgh9g - v5uoh6 - apgl4n - 8vaej8 - 9nnii1

In attuazione della convenzione esistente, dal 22 al 24 Giugno, l’Istituto ospita il corso della Scuola Superiore della Magistratura “La tutela penale dei beni culturali”.

La tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale sono le grandi finalità cui si ispira il codice dei beni culturali e del paesaggio convertito con legge 11 settembre 2020 n. 120. La definizione di patrimonio culturale e la sua distinzione nei due grandi settori dei beni culturali e dei beni paesaggistici con le relative nozioni, sono il presupposto per l’applicazione di una serie di disposizioni sanzionatorie, amministrative e penali, volte alla salvaguardia dell’interesse generale

Il corso si propone di esplorare una materia poco praticata ma di assoluto rilievo, anche per le profonde interconnessioni con la funzione di amministrazione attiva.

Saranno approfondite ì le tematiche relative alle peculiarità delle indagini concernenti questa materia, con particolare riferimento agli strumenti per il recupero dei beni archeologici sottratti al patrimonio dello Stato. Particolare attenzione sarà dedicata altresì al traffico di opere d’ arte, anche in relazione a reati quali i falsi, la truffa, il riciclaggio e gli illeciti fiscali.

 

Responsabili del corso: Prof. Gian Luigi Gatta – Dott. Costantino De Robbio, Esperto formatore: Prof. Vincenzo Militello

Your Turn To Talk

Leave a reply:

Your email address will not be published.