ijzu2f - ryssps - 2s7n0c - fhgh9g - v5uoh6 - apgl4n - 8vaej8 - 9nnii1

In ricordo di Luisella De Cataldo

aprile 26, 2021
Nessun commento

Luisella De Cataldo ci ha lasciati e l’Istituto perde un’altra delle sue figure più fervide e vivaci. Amica personale del professor Bassiouni, amava Siracusa e per tanti anni ha animato la vita scientifica dell’Istituto organizzando seminari  e dibattiti sui progressi delle scienze cognitive nel processo penale, attività che ripercorrevano il passaggio dalla società primitiva in cui  la soggezione al potere giurisdizionale veniva giustificata con l’intrinseco collegamento tra religione e giustizia,  alla moderna esigenza di regole formali idonee ad assicurare la razionalità e la giustizia della decisione.

Luisella non si stancava di sottolineare come oggi il nodo nevralgico nel percorso giudiziario sia   rappresentato dalla prova scientifica, dal rapporto tra sapere scientifico e processo, dall’interazione tra dinamiche probatorie e metodo scientifico di accertamento dei fatti.

Fondatrice della Società di Psicologia Giuridica, fu la promotrice della Carta di Noto i cui albori risalgono al giugno 1996 nel corso di un convegno sul tema “l’abuso sessuale sui minori e processo penale”, dal confronto tra avvocati, psicologi e criminologi, che fornirono le linee guida da seguire e mettere in pratica laddove ci si trovi coinvolti a titolo professionale, nel lavoro con minori presunte vittime di abuso.

Su impulso di Luisella de Cataldo nel 2010 si tennero presso il Siracusa Institute i lavori di aggiornamento della carta, allo scopo di adeguare il contenuto del documento elaborato nel 2002 ai progressi scientifici maturati nello studio del cervello, dei processi cognitivi, percettivi, mnestici e nel campo della psicologia evolutiva. L’ingresso e l’impetuosa diffusione delle nuove tecnologie informatiche nel mondo giovanile avevano portato profonde modificazioni dei sistemi cognitivo ed emotivo e queste tematiche erano per lei oggetto di studio e continuo approfondimento. Tutto ciò allo scopo di garantire l’attendibilità dei risultati degli accertamenti tecnici e la genuinità delle dichiarazioni per garantire al minore la protezione psicologica, nel rispetto dei principi costituzionali del giusto processo e degli strumenti del diritto internazionale.

Donna simpatica, elegante e sempre sorridente, Luisella de Cataldo era un’avvocata coraggiosa, determinata, innovativa, dotata di una forza e ironia ineguagliabili. Lascia una produzione scientifica enorme sui temi del processo accusatorio e la tutela dei minori. La ricordiamo tutti con grande ammirazione e profondo affetto.

Convegno della Società di Psicologia Giuridica (SPG) – in collaborazione con l’allora “ISISC” – L’ ‘Operazione decisoria’ da emanazione divina alla prova scientifica (passando per Rabelais).  Siracusa, 10-12 Maggio 2013

Your Turn To Talk

Leave a reply:

Your email address will not be published.