info@siracusainstitute.org +39 0931 414515
ijzu2f - ryssps - 2s7n0c - fhgh9g - v5uoh6 - apgl4n - 8vaej8 - 9nnii1

Staff

novembre 9, 2018

Filippo Musca ha iniziato a lavorare nel 2008 presso il Siracusa International Institute  in qualità di Coordinatore del Programma di Assistenza Tecnica in Afghanistan, assumendo nel Febbraio 2014 la carica di Vicedirettore Generale. È responsabile dello sviluppo e dell’implementazione dei piani strategici dell’Istituto all’interno delle attività di assistenza tecnica, formazione e ricerca, supervisionando al tempo stesso e il lavoro dello staff dell’Istituto che conta circa dieci persone.  Da settembre 2018 ha assunto la carica di Direttore Generale (F.F.).

Filippo Musca supporta il Presidente e il Consiglio di Amministrazione per tutte le questioni amministrative e finanziarie e del coordinamento e sviluppo delle strategie di fundraising con donatori pubblici e privati. Possiede una laurea in Relazioni Internazionali e ha successivamente conseguito un Master in Studi Strategici Internazionali.

Assia Buonocore è la responsabile amministrativa del Siracusa Institute. Ha un ruolo centrale in ufficio, occupandosi della parte logistica e organizzativa dei workshop e delle conferenze che si svolgono in Istituto. Si occupa inoltre dell’agenda del Presidente e del Direttore Generale. La Dott.ssa Buonocore si occupa della gestione degli uffici, organizza i diversi meeting e appuntamenti in Istituto, oltrea a gestire il flusso dei visitatori esterni.

Segue inoltre il rapporto con alcuni fornitori e svolge diversi ruoli esecutivi. Occasionalmente, viaggia in Italia e all’estero per accompagnare le delegazioni straniere in visita di studio a istituzioni straniere.

Stefania Lentinello lavora presso il Siracusa Institute dal 2006. Ha una solida esperienza nel coordinamento di progetti di assistenza tecnica , riunioni di esperti e conferenze internazionali. Tra le sue responsabilità vi è il supporto nella redazione di proposte progettuali e nella realizzazione di progetti di assistenza tecnica svolti in cooperazione con la Commissione Europea e altri Donors internazionali, in particolare per quel che riguarda le attività legate al lavoro degli esperti coinvolti e la parte di report finanziario.

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, con ulteriore specializzazione in comunicazione di massa, Stefania Lentinello è anche responsabile delle relazioni scientifiche, delle pubblicazioni e della biblioteca dell’Istituto.

Gabriele PULVIRENTI  ha iniziato la sua esperienza professionale all’interno del Siracusa Internatioanal Institute nel 2016, con il ruolo di Responsabile della Comunicazione. Si occupa dell’ideazione e realizzazione di tutte le strategie di comunicazione dell’Istituto, gestendo le relazioni con la stampa italiana ed estera, curando il sito web dell’Istituto e le comunicazioni istituzionali, i canali social, le newsletters, i rapporti con i partner stranieri e occupandosi delle diverse campagne di marketing. Si occupa anche dell’elaborazione e della revisione di diversi Concept Notes relativi a proposte progettuali o eventi internazionali. Supporta inoltra il management nelle attività di Fund Raising. Laureato in Relazioni Internazionali e specializzato in Politiche Globali e Studi Euro-Mediterranei, ha successivamente conseguito un master di II livello in Relazioni Istituzionali e Comunicazione d’Impresa presso la LUISS Guido Carli di Roma. Vanta un’esperienza pluriennale nel settore della comunicazione e delle relazioni istituzionali, avendo lavorato nello stesso settore in Italia e all’estero all’interno di diversi enti profit e no-profit. Da giugno 2019 ricopre il ruolo di “Head of Communication”.

Tobias FREEMAN   è un avvocato australiano esperto in giustizia penale e diritti umani. Si è specializzato negli ultimi anni su traffico illecito e crimini internazionali. Coordina il team legale del Siracusa Institute e  gestisce il progetto sul rafforzamento della lotta al traffico illecito in Europa orientale. Tobias vanta una significativa esperienza nella pianificazione e gestione di complesse investigazioni relative alla commissioni di crimini internazionali e violazioni del diritto internazionale.

Prima di lavorare per l’Istituto, Tobias è stato co-fondatore dell’International Crimes Evidence Project (ICEP), un’iniziativa nata nel 2012  insieme con i maggiori esperti mondiali di investigazione e perseguimento di crimini di massa. L’investigazione indipendente dell’ICEP sul conflitto armato in Sri Lanka è stata essenziale per la costruzione del consenso internazionale sulla necessità della creazione dell’Ufficio dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite in Sri Lanka.

Kristen Zornada è entrata a far parte del Siracusa International Institute nel 2018 in qualità di Legal and Policy Officer per il nuovo progetto dal titolo “Mechanism for Combating Illicit Trade” (M-CIT). Kristen vanta una significativa e ampia esperienza nel settore dei diritti umani, avendo lavorato in tale ambito all’interno del parlamento australiano, nei tribunali nazionali e internazionali, nel settore privato e pubblico (profit e no profit) e in ambito accademico.

Nel suo precedente lavoro, Kristen si è focalizzata sui settori del diritto internazionale umanitario e della giustizia sistemica, e in particolare per: 1) Elaborare una moderna legislazione in Australia volta a imporre a determinate imprese di mettere nero su bianco le misure per impedire lo sfruttamento e situazioni di potenziali schiavitù all’interno delle loro catene di approvvigionamento; sviluppare standard uniformi per gli interpreti dei tribunali, così da garantire l’accesso pieno alla giustizia agli utenti provenienti da contesti linguistico-culturali differenti; sviluppare uno standard legale per le parti della Convenzione delle Nazioni Unite su certe Armi Convenzionali, al fine di assicurare che l’utilizzo di armi autonome sia coerente con il diritto internazionale umanitario. Kristen è stata ammessa quale avvocato alla Corte Suprema del New South Wales, in Australia, e ha esercitato la professione in un prestigioso studio legale del paese. È inoltre editore associato del The Italian Law Journal e ha conseguito un master in legge ad Harvard.

Stefano BETTI è un esperto di diritto penale transnazionale. Collabora con diverse organizzazioni delle Nazioni Unite, tra cui la Direzione esecutiva antiterrorismo delle Nazioni Unite, l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC) e l’Istituto delle Nazioni Unite per la ricerca sul crimine e la giustizia (UNICRI). Attualmente è vicedirettore generale presso l’Alleanza transnazionale contro il commercio illecito (TRACIT) e membro dell’Iniziativa globale contro la criminalità organizzata transnazionale. È Visiting Lecturer presso l’Università di Tolosa. Dal 2013 al 2016 ha diretto il programma dell’INTERPOL sul traffico illecito. Precedentemente, ha ricoperto varie posizioni presso UNICRI e UNODC, dove si è occupato perlopiù di assistenza legislativa e di ai paesi per l’attuazione dei trattati internazionali in materia di giustizia penale. Ha conseguito un Master in “Studi Europei: Il Policy-Making nell’Unione Europea ” presso la London School of Economics, un diploma Honoris Causa in diritto internazionale nucleare presso l’Università di Montpellier (Francia) e una laurea in legge presso l’Università di Milano. Parla correntemente inglese, francese, spagnolo e italiano e ha redatto numerosi articoli accademici a diverse riviste internazionali.

John M. SELLAR OBE FRGS ha lavorato nelle forze dell’ordine per quasi quattro decenni, inizialmente nel Servizio di polizia scozzese e poi al servizio delle Nazioni Unite. Come detective, ha indagato su omicidi e altri reati gravi, ma si è anche occupato di violazioni dei diritti umani all’interno carcere di massima sicurezza della Scozia. Prima di trasferirsi all’ONU, è stato Ufficiale di Polizia in un’aera in cui le problematiche della sicurezza e del rischio terrorismo erano presenti in modo particolarmente acuto. Nel 1997, John Sellar si è trasferito in Svizzera, dove ha lavorato a lungo per la CITES- Convenzione sul commercio internazionale delle specie minacciate di estinzione, prima in qualità di esperto nell’ambito della lotta al contrabbando e alle frodi perpetrate dalla criminalità organizzata, poi come Responsabile Generale.

Durante i 14 anni al servizio della CITES ha condotto 234 missioni in 66 paesi, progettando e valutando l’implementazione delle strategie volte a contrastare il traffico illecito di specie selvatiche. John Sellar ha avuto un ruolo decisivo per l’Istituzione nel 2010 dell’International Consortium on Combating Wildlife, una partnership in materia tra la Cites, Interpolo, le Nazioni Unite, la Banca Mondiale e l’Organizzazione Mondiale delle Dogane.

Ha tenuto numerose conferenze in tutto il mondo e nel 2014 ha pubblicato il suo libro “The Un’s Lone Ranger: Combating International Wildlife Crime”.Attualmente è anche Senior Advisor dell’iniziativa globale contro la criminalità organizzata transnazionale

Flavio BELLIO fa parte del team legale dell’Istituto dal 2018. Lavora attualmente su alcuni progetti portati avanti dall’Istituto nell’ambito della lotta al traffico illecito. Laureato in legge all’Universitè Libre di Bruxelles, con specializzazione in diritto internazionale, Flavio sta attualmente ultimando il master post-laurea in Law and Government of the European Union presso la LUISS Guido Carli di Roma con una tesi sul ruolo delle delegazioni europee nelle relazioni diplomatiche dell’Unione Europea. Flavio ha svolto attività di ricerca per il Consulente Legale della Banca Mondiale – Giulio Zanetti – e vanta una solida esperienza di ricerca in diversi settori, tra cui i diritti sulla proprietà intellettuale. Ha anche lavorato per alcuni anni in Belgio all’interno di uno studio legale.

Alessandro Ercolani entra a far parte nel 2018 del Legal and Policy Team dell’Istituto come Assistente di Ricerca. Al momento si occupa di supportare l’implementazione dei progetti di ricerca e capacity-building relativi al tema “Illicit Trade” insieme ad altri progetti ed attività dell’Istituto. Dopo essersi laureato in Giurisprudenza specializzandosi in Diritto Penale Internazionale, ottiene un Master of Laws (LL.M) in International Crimes and Justice. Prima di entrare a far parte dell’Istituto, Alessandro ha condotto ricerca e supportato l’implementazione di progetti a livello nazionale ed internazionale sui temi dei Diritti Umani e del Diritto Penale Internazionale, da ultimo lavorando per la Divisione Legale del Programma per l’Ambiente delle Nazioni Unite (UN Environment) a Nairobi, Kenya.

Mattia Perizzolo é entrato a far parte dell’Istituto Internazionale di Siracusa a partire da novembre 2018 con il ruolo di assistente di progetto. In qualitá di membro del team legale dell’Istituto, Mattia contribuisce all’implementazione di progetti in corso, in particolare, nell’ambito del commercio illegale. Mattia ha esperienza nelle aree di giustizia penale internazionale, diritti umani e diritto umanitario. Laureato in Giurisprudenza presso l’Universitá di Trento, ha svolto tirocini presso l’Ufficio legale e per i Diritti Umani di EULEX Kosovo e presso il Centro Europeo per i Diritti Umani e Costituzionali. Mattia ha completato altresí la pratica professionale forense presso uno studio legale in Venezia.

Delphine Verheyde – Consulente Esterno

Sebastiano FERLA
Consulente del Lavoro

Stefania Mangiafico  è il tesoriere del Siracusa International Institute. Gestisce le attività di ragioneria generale, cura gli adempimenti previsti in materia della vigente normativa e dai regolamenti dell’Istituto; predispone i documenti di bilancio di previsione  e bilanci consuntivi  collaborando con il Revisore dei Conti ai fini dell’approvazione da parte degli Organi; attende alle attività di controllo interno di regolarità amministrativo-contabile secondo le attuali disposizioni normative e cura i rapporti con l’Istituto di Tesoreria, svolge attività di supporto ed assistenza specialistica agli altri Uffici nelle materie di competenza. Dopo la laurea, si è occupata di contabilità e amministrazione per diversi anni presso uno Studio di Commercialista, significative esperienze nella gestione contabile di società di persone, società di capitali e cooperative, consolidata esperienza nella consulenza fiscale e nel contenzioso tributario.