ijzu2f - ryssps - 2s7n0c - fhgh9g - v5uoh6 - apgl4n - 8vaej8 - 9nnii1

Siracusa: Un grande inizio oggi per il Dialogo Strategico Regionale sul traffico illecito

 

E’ iniziato stamattina presso la sede dell’Istituto a Siracusa il primo “Dialogo Strategico Regionale sul traffico illecito in Europa sudorientale”.  Il meeting coinvolge circa 100 partecipanti, tra cui numerosi rappresentanti dei governi dei paesi coinvolti, procuratori generali, dirigenti delle forze dell’ordine e alti funzionari di svariate organizzazioni internazionali.

 

 

Il Dialogo Strategico Regionale del Siracusa International Institute, che durerà sino a domani pomeriggio, intende creare le basi per un confronto produttivo tra tutti i soggetti coinvolti nel contrasto alla criminalità organizzata, al fine di sviluppare un approccio nuovo alla lotta al traffico illecito. Tale fenomeno costituisce oggigiorno una fra le più gravi minacce alla pace internazionale, alla sicurezza e alla salute pubblica e le attività a esso correlate sono tra le più redditizie per i gruppi criminali transnazionali.

Più nello specifico, il meeting internazionale si pone tre ambiziosi obiettivi:

 

  • Condurre un’analisi del fenomeno del traffico illecito, utilizzando un approccio innovativo e comprensivo di tutte le fenomenologie criminali (traffico di esseri umani, di armi, di organi, di stupefacenti, di merci contraffatte, ecc.);

 

  • Evidenziare, insieme con tutti gli attori coinvolti nel contrasto al fenomeno nel contesto della penisola balcanica, i principali punti di forza da mantenere e, viceversa, le principali debolezze e  minacce da affrontare;

 

  • Favorire la cooperazione internazionale in materia giudiziaria tra i diversi paesi.

 

 

Il programma del meeting è strutturato in due intensi giorni di lavori, divisi in dieci diverse sessioni  che tratteranno nel dettaglio i diversi aspetti del fenomeno. Il meeting è stato aperto stamattina dal presidente dell’Istituto, il procuratore generale Jean-François Thony, seguito dal Dott. Filippo Musca, Direttore Generale (F.F.) e dall’ambasciatore francese Jean-Claude Brunet.

Nel corso della giornata saranno presentate diverse relazioni, a partire dal Project Managar del Siracusa International Institute, Dott. Tobias Freeman, e da alcuni esperti della materia e consulenti dell’Istituto, il Dott. Stefano Betti e il Dott. John Sellar OBE. Saranno inoltre illustrate diverse presentazioni dei numerosi funzionari internazionali presenti, fra cui:

  • Tim Morris, Direttore Esecutivo, INTERPOL;

 

  • Snejana Maleeva, Direttore Generale, Southeast European Law Enforcement Center (SELEC);

 

  • Brian Donald, Capo dello Staff del Direttore Esecutivo, Europol;

 

  • Jean-Luc Lemahieu, Direttore, Sezione Policy Affairs and Public Information – Ufficio delle Nazioni Unite per il Controllo della droga e la Prevenzione del Crimine;

 

  • Leigh Winchell, Già Vicedirettore dell’Unità Enforcement and Compliance, Organizzazione Mondiale delle Dogane.

 

Il Dialogo Strategico Regionale è seguito anche da importanti rappresentanti istituzionali, fra cui la Dott.ssa. Renata Deskoska, Ministero della giustizia della Repubblica di Macedonia, dal Dott. Besfort Lamallari, Viceministro degli interni albanese, dal Dott. Milko Berner, Viceministro degli interni bulgaro e dal Dott. Augustin Lazar, procuratore generale della Romania.

Faranno seguito a quest’iniziativa diversi incontri nei dodici paesi coinvolti dal progetto, per poi coordinare la seconda edizione del Dialogo Strategico Regionale, che si svolgerà agli inizi del prossimo autunno.

L’iniziativa è organizzata nell’ambito del progetto biennale di ricerca e sviluppo delle capacità dell’Istituto, “Rafforzare la lotta contro il traffico illecito in Europa sudorientale” (o SEE-IMPACT), che è sostenuto da PMI IMPACT, un’iniziativa globale di Philip Morris International volta a supportare iniziative dedicate alla lotta al traffico illecito e ai crimini correlati.

admin

Your Turn To Talk

Leave a reply:

Your email address will not be published.